La COT è sempre attenta alle novità in ambito sanitario, legate soprattutto al benessere del paziente, ma è anche pronta a cogliere tutte le possibilità che l’innovazione e la formazione possono offrire.

Non solo: la dirigenza della COT è convinta che il nostro territorio sia pieno di elementi validi che in un futuro prossimo costituiranno il pilastro fondamentale per la nuova sanità.

Ne è convinto il CEO della COT, il Dott. Marco Ferlazzo che, in qualità di Presidente AIOP Sicilia, ha partecipato al convegno tenutosi a Palermo e legato all’alternanza scuola lavoro.

Un vero e proprio percorso di orientamento fornito agli studenti e che vede al centro di questa operazione enti come il Miur, la Federazione Nazionale degli Ordine dei Medici e l’AIOP Sicilia (Associazione Italiana Ospedalità Privata) e il primo Liceo che farà da apri-pista a questo progetto: il liceo Cannizzaro di Palermo.

Proprio in occasione della presentazione di questa novità formativa, il Dott. Marco Ferlazzo è intervenuto ponendo la propria attenzione sull’obiettivo primario di evitare quanto più possibile la fuga di cervelli dalla Sicilia:

“Gli ospedali privati siciliani sono impegnati in un progetto per arginare la fuga di cervelli con un sistema di formazione in campo sanitario molto attento e moderno.

Aprire agli studenti del liceo Cannizzaro, nell’ambito dell’iniziativa dell’alternanza scuola lavoro, rappresenta un primo passo fondamentale per l’orientamento dei giovani delle scuole superiori per una scelta consapevole del loro indirizzo professionale.

Cosa impareranno? Sicuramente avranno modo di conoscere sul campo le strutture, l’organizzazione e le attività svolte nei varidei centri sanitari, un modo per acquisire maggiore consapevolezza prima della fatidica scelta degli studi universitari.

Alta Formazione: la COT continua a investire su questo fronte

Ne abbiamo già parlato in una notizia precedente: la COT punta all’alta formazione.

Investire tempo e risorse per formare i professionisti sanitari del domani e al tempo stesso investire sulla ricerca significa far crescere lo sviluppo, non solo della sanità privata, ma anche del concetto fondamentale della salute del paziente.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti ma non di profilazione, in quanto necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella informativa sui cookie. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa estesa Cookie policy